Dienstag, 11. Dezember 2007, 17:55 Uhr· von: carpeberlin

Guide audio e sostegno ai non vedenti

Article_logoblindenverein

Questo ci fa molto piacere, e ne siamo molto grati. Questa azione non gioverà solo ai non vedenti, ma anche a tutti colori che vogliono conoscere la città attraverso le parole e i racconti delle guide audio. Ancora una volta l’associazione tedesca “amici dei non vedenti” si distingue per la sua concretezza.

Questo è quanto l’associazione persegue da…145 anni a questa parte… L’integrazione dei non vedenti e degli ipovedenti nella società è il nostro scopo. Per la maggioranza degli uomini, attività come andare a fare la spesa o fare una gita, rientra nella normalità delle cose. Molti non vedenti invece, hanno bisogno quotidianamente dell’aiuto altrui.

Noi, l’ associazione tedesca “amici dei non vedenti” (GDB), siamo un associazione di vedenti per il sostegno delle persone non vedenti. Noi operiamo aiutando i non vedenti nella vita di tutti i giorni e non da ultimo, finanziando progetti indirizzati a loro favore.

Come li aiutiamo: L’integrazione avviene in ogni aspetto della vita quotidiana, per cui ci prendiamo cura di loro in tutta una serie di situazioni, come per esempio:

- attraverso convenienti soggiorni nelle nostre case per le ferie

- nello studio e nella preparazione professionale - con aiuti concreti per entrare nel mondo del lavoro

- tramite il nostro manuale “Il non vedente nella legislazione odierna”

- attraverso la promozione dello sport fra i non vedenti

- organizzazione di feste e manifestazioni

- con l’elargizione di sussidi e altri aiuti gratuiti

Com’ è cominciato tutto

L’associazione tedesca “amici dei non vedenti” fu fondata da dei vedenti, ma l’impulso iniziale venne da parte di una persona non vedente: il Parroco inglese Dr. William Moon (1818-1894) il quale, all’età di 21 anni, perse la vista ma non certo la voglia di vivere. Da allora concentrò tutte le sue forze per far integrare i ciechi nel mondo dei vedenti. In breve tempo sviluppò un codice di scrittura per non vedenti e lo fece apprendere sia ai non vedenti che ai vedenti. Nel 1860 egli giunse a Berlino e mise in essere la fondazione della nostra associazione.

Da allora operiamo per l’integrazione e la parità delle persone non vedenti ed ipovedenti. Noi operiamo senza burocrazia, laddove il sostegno statale non può arrivare.